CRACO PESCHIERA

A causa di una frana di vaste proporzioni, nel 1963 Craco fu evacuata e l'abitato trasferito a valle, in località Craco Peschiera. Allora il centro contava oltre 2000 abitanti. La frana che ha obbligato la popolazione ad abbandonare le proprie case sembra essere stata provocata da lavori di infrastrutturazione, fogne e reti idriche, a servizio dell'abitato.Ad onta di questo esodo forzato, Craco è rimasta intatta, trasformandosi in una specie di paese fantasma, caso raro nel suo genere. Oggi non è più possibile percorrerne le strade; il comune, nella realizzazione di un piano di recupero del borgo, ha istituito, dalla primavera del 2011, un percorso di visita guidata, lungo un itinerario messo in sicurezza, che permette di percorrere il corso principale del paese, fino a giungere a quello che resta della vecchia piazza principale, sprofondata in seguito alla frana. Lo stesso comune prevede, tra l'altro, probabilmente entro l'autunno del 2011, l'apertura di un secondo itinerario, nella parte più alta del borgo, l'unica che poggia esclusivamente sulle rocce e non sull'argilla (per questo, più sicura).

Visitare Craco vecchia...

DOVE MANGIARE E DOVE DORMIRE
Visitando Craco e i paesi limitrofi a volte ci si trova nella necessità di mangiare / pernottare in strutture ricettive situate nelle immediate vicinanze, di seguito alcuni agriturismi / hotel / ristoranti in zona... leggi tutto...



VISITARE CRACO
Per visitare Craco è stato istituito il servizio guide curato dal Comune di Craco, per altre informazioni sulla craco-card, sugli orari e altro.... leggi tutto...



INIZIATIVE: LA SAGRA
Qui sarà inserito il testo inerente alla Sagra che si è tenuta negli anni scorsi e forse verrà ri-organizzata... leggi tutto...